Pinacoteca di Brera Informazioni
Quinto dialogo “Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano”

8/06/2017 > 1/10/2017

Quinto dialogo “Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano”

Quinto dialogo “Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano”

Attorno al Settecento dialoga di un’epoca che segna la storia stessa della Pinacoteca, come museo moderno, “risultato” del Settecento insieme a Pompeo Batoni, il nuovo Raffaello per la lezione di grazia, di “buon gusto e raziocinio naturale” delle sue opere.

Quinto dialogo “Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano”
Dall’8 giugno al 1 ottobre 2017 si tiene alla Pinacoteca di Brera un inedito, originale dialogo tra capolavori della storia dell’arte: Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano mette a confronto opere del museo con altri quadri “ospiti” nella tradizione inaugurata dal nuovo direttore della Pinacoteca di Brera e Biblioteca Braidense James Bradburne.
Nell’immagine da sinistra:Pompeo Batoni, Madonna con  il Bambino e i Santi Giuseppe e Zaccaria, Elisabetta e Giovannino, 1738-1740, olio su tela,  403 x 228 cm. Reg. Cron. 423. Provenienza: chiesa dei Santi Cosma e Damiano alla Scala. Milano, Pinacoteca di Brera.  Pompeo  Batoni, Il Beato Tolomei assiste le vittime della peste, 1745. Firmato e datato in basso a sinistra “P.B. 1745” . Olio su tela, 262 x 173 cm. Milano, chiesa di San Vittore al Corpo. Pompeo Batoni (bottega), Il Beato Bernardo Tolomei assiste le vittime della peste1745 (?). Olio su tela, cm 90,4 x 59,8. Isola Bella (Verbania), Palazzo Borromeo.
Nell’immagine da sinistra: Pompeo Batoni, Madonna con il Bambino e i Santi Giuseppe e Zaccaria, Elisabetta e Giovannino, 1738-1740, olio su tela, 403 x 228 cm. Reg. Cron. 423. Provenienza: chiesa dei Santi Cosma e Damiano alla Scala. Milano, Pinacoteca di Brera.
Pompeo Batoni, Il Beato Tolomei assiste le vittime della peste, 1745. Firmato e datato in basso a sinistra “P.B. 1745” . Olio su tela, 262 x 173 cm. Milano, chiesa di San Vittore al Corpo.
Pompeo Batoni (bottega), Il Beato Bernardo Tolomei assiste le vittime della peste1745 (?). Olio su tela, cm 90,4 x 59,8. Isola Bella (Verbania), Palazzo Borromeo.

La pala di Pompeo Batoni Madonna col Bambino e i Santi Giuseppe e Zaccaria, Elisabetta e Giovannino – già di proprietà della Pinacoteca di Brera e proveniente dal distrutto edificio dedicato ai Santi Cosma e Damiano, – dialogha con il dipinto Il Beato Tolomei assiste le vittime della peste proveniente dalla Chiesa di San Vittore al Corpo di Milano.
In mostra è presente anche un bozzetto di questo stesso quadro proveniente dal Palazzo Borromeo dell’Isola Bella (Verbania), prima idea della composizione, poi abbandonata.

 

 

Eseguito verosimilmente nella bottega di Batoni, dove gli allievi producevano opere che potevano essere modelli di presentazione delle opere del maestro e attestato anticamente in casa Borromeo, costituisce una spia dell’interesse maturato a Milano nel corso del Settecento per Batoni.

 Pompeo Batoni, Nudo seduto di profilo, 1775.Firmato e datato in basso a destra: “Pompeo de Batoni 1775”.Lapis nero e bianco su carta preparata grigio-azzurra, 54,3 x 38,4 cm,inv. DS 0042.Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe
Nell’immagine da sinistra: Pompeo Batoni, Nudo seduto di profilo, 1775. Firmato e datato in basso a destra: “Pompeo de Batoni 1775”. Lapis nero e bianco su carta preparata grigio-azzurra, 54,3 x 38,4 cm, inv. DS 0042. Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe.
Pompeo Batoni, Nudo seduto con gamba accavallata, 1775. Firmato o e datato in basso a destra: “Pompeo de Batoni 1775”. Lapis nero e bianco su carta preparata grigio-azzurra, 55 x 38,5 cm
inv. DS 0041. Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe

Il dialogo si chiude con due disegni di Batoni, Nudo seduto di profilo e Nudo seduto con gamba accavallata, provenienti dal Gabinetto dei Disegni e delle Stampe dell’ Accademia di Belle Arti di Brera. Una presenza emblematica quella dei disegni, visto che Batoni fu uno degli artisti attorno al quale cresceva la collezione didattica di nudi accademici al servizio degli allievi negli anni della fondazione dell’Accademia di Brera (1776), con la nuova civiltà neoclassica che lo celebra in diversi contesti.

Antonio Canova appena giunto a Roma nel 1779, lo vede al lavoro, nella scuola di disegno privata fondata dal pittore, e scrive: “mi piacque moltissimo il suo disegnare, tenero, grandioso, di belle forme”.

Il quinto dialogo della Pinacoteca di Brera è rilevante per la storia stessa della Pinacoteca, museo moderno, “risultato” del Settecento, secolo dei Lumi e della Rivoluzione Francese. Il palazzo che la ospita fu infatti trasformato prima per volere di Maria Teresa d’Asburgo – cui è dedicata la Sala Maria Teresa della Biblioteca Braidense – e poi da Napoleone, che ne volle l’apertura pubblica nel 1809.

 
Dialogo a cura di
 Isabella Marelli e Alessandro Morandotti.

 

Potrebbe interessarti anche:

Pompeo Batoni

Condividi
SALA

Sala 34



ORARI

Mar-Mer-Gio-Ven-Sab-Dom: 8.30>19.15 (chiusura biglietteria: 18.40);
ogni primo e terzo giovedì del mese 8.30>22.15 (chiusura biglietteria: 21.40)



BIGLIETTI

• € 10.00 intero;
• € 7.00 ridotto;
• gratuito giovedì 8 giugno 2017 e ogni prima domenica del mese;
• € 2.00 ogni primo giovedì del mese dalle 18.00 alle 22.15;
• € 3.00 ogni terzo giovedì del mese dalle 18.00 alle 22.15;



INFORMAZIONI

Prenotazioni Per gruppi, scuole e singoli
tel. 02 92800361
www.pinacotecabrera.net Ufficio Mostre ed Eventi tel. 02 72263.259 - 266
sbsae-mi.brera@ beniculturali.it Ufficio Comunicazione tel. 02 72263.259 - 266 comunicazione.brera@ beniculturali.it



ATTIVITA' EDUCATIVE

Servizi educativi
della Pinacoteca di Brera
tel. 02 72263.219 - 262
didattica@pinacotecabrera.org



UFFICIO STAMPA

Antonella Fiori
m +39 347 2526982
ufficio.stampa@ pinacotecabrera.org

Lucia Crespi
Ufficio Stampa Skira
m +39 338 8090545
lucia@luciacrespi.it



Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione

La collezione online/ 622 opere online