Pinacoteca di Brera Informazioni

Pietà con santa Caterina d’Alessandria, i profeti Elia, Eliseo e Gabriele Pizzamiglio di Quinziano

Bernardino Campi

Nell’Inventario Napoleonico il dipinto è ricordato erroneamente come proveniente dalla chiesa dei cappuccini di Crema. Il dipinto, come si legge nel contratto del 1572, prevedeva anche l’esecuzione di una tela di protezione con un Cristo in croce, la Madonna, S. Giovanni Battista, la Maddalena e un frate inginocchiato, nonchè una cornice, entrambe perdute. Un disegno con la testa di Santa Caterina è conservato presso la Pinacoteca Ambrosiana di Milano (Cod. F. 268 Inf. n. 50). Del dipinto esistono inoltre numerose copie e varianti. Il dipinto fu commissionato da Gabriele Quintiano e la cifra patuita era di £ 735 di cui £ 145 erano state pagate subito. Il resto doveva essere versato nel marzo 1573. Giuseppe Veneziano ebbe l’incarico di eseguire “un adornamento da legname” per £ 250. Ne aveva ricevute 55 e il resto doveva essere pagato nel maggio del 1573.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Pietà con santa Caterina d’Alessandria, i profeti Elia, Eliseo e Gabriele Pizzamiglio di Quinziano
AUTORE Bernardino Campi
DATA 1574
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
TECNICA OPERA olio su tela
DIMENSIONI cm 235 x 160
INVENTARIO 82
Opera non esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0