100% guarentee the best top quality replica-watches.is. cheap https://www.franckmullerwatches.to/ hunt for pattern stack belonging to the today's style and design. best https://www.redditwatches.com/ extraordinarily rigorous cultivation and thus crushing benchmark can be the sit down and watch aspect and thus long-term {reliability of the security. positive tabulation is really es.wellreplicas.to job role specs. free shipping on all burberryreplica. welcome to high quality 1:1 manoloblahnikreplica. welcome to high quality 1:1 https://www.sevenfridayreplica.ru/.

Pinacoteca di Brera Informazioni
N(u)ove strade per Brera

N(u)ove strade per Brera

Il progetto N(u)ove strade per Brera, ideato da Cristina Moretti di Alfabeti d’Arte per Pinacoteca di Brera, con il contributo di Alice Bocca, è nato con la finalità di favorire la fruizione del patrimonio del museo nelle zone periferiche della città valorizzandone, allo stesso tempo, il patrimonio culturale e naturale.

 

 

Le attività sono iniziate nel maggio scorso e proseguiranno fino alla fine del 2022. Si tratta di un progetto che, attraverso una rete di istituzioni, connette il Municipio 9 al museo, pensato come punto di riferimento per un’intera comunità.
Una relazione realizzata coinvolgendo attivamente pubblici diversi (scuole, famiglie, giovani, anziani) e privilegiando, in particolare, utenti che incontrano difficoltà ad inserirsi nel tessuto sociale del quartiere e a fruire delle risorse culturali della città, in sintonia con la politica di inclusività e accoglienza della Pinacoteca di Brera e delle istituzioni partecipanti al progetto.

Villa Clerici, OrtoComuneNiguarda, Biblioteca Villa Litta Modignani, Biblioteca Cassina Anna sono alcune delle realtà che hanno accolto l’invito della Pinacoteca, rendendo possibile l’iniziativa.

Tre i quartieri coinvolti: Niguarda, Affori e Bruzzano, comuni agricoli fino ai primi anni del Novecento profondamente trasformati dallo sviluppo industriale e da una massiccia crescita edilizia; quartieri che conservano un ricco patrimonio storico, culturale e artistico da valorizzare e una forte attenzione all’idea di comunità che si sta riaffermando anche grazie all’operato delle istituzioni e delle associazioni presenti sul territorio.

In questa prima fase dell’attività hanno partecipato o parteciperanno all’iniziativa nelle prossime settimane con l’OrtoCondivisoNiguarda, una classe della scuola primaria A. Locatelli del Municipio 9 con i genitori, i ragazzi del Centro Psicopedagogico della Casa di Redenzione Sociale Onlus e i bambini della scuola primaria iscritti ai Campus estivi organizzati dalla Cooperativa Diapason.

Le proposte previste dal progetto coinvolgono gli utenti nella valorizzazione delle istituzioni partecipanti in rapporto con la Pinacoteca e con la sua storia, attraverso itinerari interattivi, laboratori e mostre che si differenziano in due linee tematiche e metodologiche.

OrtoComuneNiguarda
OrtoComuneNiguarda
Visita alla Pinacoteca di Brera
Visita alla Pinacoteca di Brera

Linea verde
Bellezza, agricoltura sostenibile, biodiversità
Un percorso sul territorio, costruito con il concorso dei cittadini, porta alla scoperta di un importante spazio verde del Municipio: l’OrtoComuneNiguarda posto in relazione con le opere della Collezione braidense.
In particolare, i partecipanti al progetto, al termine degli incontri previsti in Pinacoteca, all’Orto Botanico di Brera e all’OrtoComuneNiguarda, saranno chiamati a creare opere di diverso tipo realizzate, con tecniche differenti (pittura, scultura, fotografia…) che illustrino la realtà dell’Orto Condiviso ispirandosi liberamente alle opere della Pinacoteca.
Inoltre, in sintonia con l’azione dell’Orto in favore di agricoltura sostenibile e biodiversità, a partire da settembre, sarà proposto un percorso interattivo, a cui tutti potranno contribuire, sulle piante selvatiche eduli che si trovano nell’OrtoCondivisoNiguarda e sono rappresentate nei dipinti della Pinacoteca. Tale percorso sarà proposto su un pannello interattivo, realizzato in occasione dell’iniziativa, posto all’interno dell’orto: un filo verde che unisce realtà e immagine dipinta e suggerisce temi di riflessione, promuovendo la condivisione e la partecipazione dei cittadini di ogni età.
Inoltre, con OrtoComuneNiguarda, è prevista la partecipazione al Festival della Biodiversità edizione 2022 l’importante evento che dal 2007 promuove, presso il grande pubblico, la cultura della biodiversità nello sviluppo sostenibile con l’intento di incrementare la sensibilità delle persone su questo tema e la consapevolezza della sua importanza a livello globale.

Villa Clerici, Milano
Villa Clerici, Milano
Villa Litta, Milano
Villa Litta, Milano

Linea blu
Bellezza, sapienza, esperienza spirituale
Tre percorsi, realizzati con il concorso dei cittadini, che contribuiranno alla scoperta e alla valorizzazione di tre importanti istituzioni storiche del municipio 9: Villa Clerici, Villa Litta e Cassina Anna. Luoghi con stretti contatti con la Pinacoteca e l’Accademia di Brera come con la storia e la vita della Collezione che al presente mantengono vivo il legame con i cittadini attraverso comunità impegnate nel sociale.
Villa Clerici un tempo sede di un cenacolo di artisti e luogo a carattere sociale di aiuto e ascolto per le persone in difficoltà (carcerati…) attualmente mantiene le sue funzioni di presidio artistico, con la Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei, e sociale.
Villa Litta Modignani nel passato animata da un salotto di intellettuali tra cui Alessandro Manzoni, il conte Ercole Silva e artisti come Francesco Hayez di cui si possono ammirare alcune opere in Pinacoteca, oggi è la prestigiosa sede di una biblioteca comunale.
Cassina Anna un tempo realtà imprenditoriale votata allo sviluppo agricolo del territorio ora è sede della biblioteca comunale di Bruzzano che risponde alla richiesta del pubblico dei più giovani.
In particolare, oltre alla bellezza e all’interesse dei luoghi i partecipanti, potranno scoprire alla Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei, presso Villa Clerici, una copia di un dipinto esposto a Brera di Pompeo Batoni, Madonna con il Bambino e i Santi Giuseppe e Zaccaria, Elisabetta e Giovannino. Si tratta di uno dei primi dipinti esposti in Pinacoteca di cui è possibile che gli studenti dell’Accademia abbiano fatto una copia con alcune modifiche compositive e dimensionali. Questo dipinto sarà anche l’occasione per far provare a scrivere, alle persone coinvolte, in collaborazione con i servizi educativi della Pinacoteca, la didascalia dell’opera.

Un video finale racconterà la storia del progetto e presenterà i contributi dei cittadini.

Visita la Pinacoteca di Brera

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione

La collezione online/ 679 opere online

La collezione online/ 679 opere online