Pinacoteca di Brera Informazioni

Venere e Cupido con due satiri in un paesaggio

Simone Peterzano

Peterzano, educatosi nella bottega di Tiziano e attivo a Milano dal 1582, fu maestro di Caravaggio. In questo rarissimo dipinto di soggetto profano, splendente per i colori intensi e saturi, vediamo caratteri che certo colpirono il celebre allievo. In primo luogo la precisa descrizione naturalistica che va dal paesaggio profondo alle singole erbe del prato, ma anche la raffinata cultura antiquaria, rivelata dalla posa della dea, che riprende la celebre scultura antica di Arianna dormiente. E’ stata acquistata per la Pinacoteca sul mercato antiquario di New York.

 

Cornice con volute allungate, motivi a mascherone e floreali

peterzano-cornice

Intaglio con doratura in oro zecchino; coloritura porpora

In origine talora più costose degli stessi dipinti e opera di artisti veri e propri, le cornici sono diventate oggetto di studio solo di recente. Esse documentano la cultura del periodo a cui appartengono e sono un importante elemento per la storia del collezionismo. Questo spettacolare manufatto richiama i modelli barocchi delle cornici medicee di Palazzo Pitti e quelle lombarde della collezione Borromeo all’Isola Bella.

 

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Venere e Cupido con due satiri in un paesaggio
AUTORE Simone Peterzano
DATA 1570 - 1573
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 135.2 x 206.9
INVENTARIO 7428
SALA XVIII
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0