Pinacoteca di Brera Informazioni

Terzo giovedì serale di giugno
Brera/Musica online

Per il terzo giovedì musicale di giugno, Brera/Musica, con la direzione artistica del Maestro Clive Britton, desidera portare a casa vostra anche questo concerto on line in collaborazione con Le Dimore del Quartetto, impresa culturale creativa che sostiene la carriera di giovani ensemble di musica da camera internazionali e valorizza il patrimonio culturale europeo.

 

James Bradburne e Francesca Moncada di Paternò presentano il progetto Brera/Musica con Le Dimore del Quartetto

 
Programma del sesto appuntamento | Giovedì 16 giugno, dalle ore 18.00
Il sesto Ensemble che si esibirà è il Karski Quartet, Belgio con
A. Dvořák – Quartetto per archi n. 13 in sol maggiore, op. 106 
 II. Adagio ma non troppo
L’opera d’arte di riferimento è Marina, Jan Joseph van Goyen.

Joseph van Goyen,
Marina, Jan Joseph van Goyen, 1640 – 1643

 
Karski Quartet
Il Karski Quartet sta rapidamente ottenendo il riconoscimento della scena musicale internazionale per la sua appassionata interpretazione di lavori che spaziano da Haydn al repertorio del XXI secolo. Il Karski Quartet si è formato in Belgio nel 2018 e si esibisce nelle sale di tutta Europa. Avendo precedentemente suonato insieme in diverse combinazioni i quattro musicisti si sono incontrati come quartetto al Resonances Festival Academy, nel 2018. Poco dopo vengono premiati con il Grand Prix e lo Special Prix per gli alumni del Royal Conservatory di Bruxelles alla 4° International Music Competition Triomphe de l’Art a Buxelles.

Sin dagli esordi i mentori del quartetto sono stati David Waterman, Philippe Graffin and Amy Norrington. Da gennaio 2019 fino a Marzo 2020 i membri del Karski sono stati un ensemble in residenza nel programma String Quartet Studio al Royal Northern College of Music a Manchester, lavorando con Donald Grant (Elias Quartet), Petr Prause (Talich Quartet), Pavel Fischer (ex – Škampa Quartet) e Simon Rowland-Jones (ex – Chilingirian Quartet). Oggi il Karski Quartet è atrista in residenza alla Queen Elisabeth Music Chapel a Waterloo/Brussels dove studia con membri dell’Artemis Quartet e Miguel da Silva, mentre prosegue anche gli studi con la RNCM sotto l’egida dell’European Chamber Music Academy all’interno del nuovo programma di studio ECMAster. Nel 2021 Il quartetto è stato selezionato per entrare a far parte della rete de Le Dimore del Quartetto.

Il Karsi Quartet prende il suo nome da Jan Karski, la leggendaria figura della resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale, che si impegnò per mostrare agli altri la drammatica verità della guerra. Il Karski Quartet crede fortemente che ogni epoca abbia bisogno di eroi come lui. Tra le serie difficoltà che l’intera popolazione umana sta affrontando ora, loro trovano la profonda compassione di Karski e il suo comportamento inflessibile un esempio che deve essere emulato nell’arte, così come nella vita.

 
 

Potrebbe interessarti anche:

Jan Joseph van Goyen

 
 
Le Dimore del Quartetto
Le Dimore del Quartetto (vai al sito web per saperne di più +)è un’impresa culturale creativa che sostiene giovani quartetti d’archi e ensemble di musica da camera internazionali nell’avvio alla carriera e valorizza il patrimonio culturale europeo, in una economia circolare.

Nata nel 2015 da un’idea di Francesca Moncada, Le Dimore del Quartetto si sviluppa a partire da un semplice scambio: alla vigilia di un impegno artistico, i musicisti sono ospitati gratuitamente in una dimora per massimo una settimana e, in cambio, durante il periodo di residenza offrono un concerto ai proprietari. In questa economia circolare, le dimore diventano una risorsa preziosa per i quartetti e viceversa: si creano occasioni di incontro in luoghi inconsueti e in territori spesso decentrati, riportando in vita spazi non pienamente utilizzati e avvicinando un nuovo pubblico alla musica da camera.

Oggi, Le Dimore del Quartetto, conta la partecipazione di 91 Ensembles di musica da camera (quartetti e trii d’archi, e con pianoforte) con musicisti provenienti da 41 Paesi diversi, 280 Dimore storiche in 17 Paesi.
Con una rete consolidata nell’ambito musicale e del patrimonio culturale, si occupa di progettualità attraverso l’organizzazione di festival e itinerari di viaggio, masterclass, corsi di perfezionamento e percorsi di formazione per musicisti, progetti didattici per associazioni, scuole e università, formazione e attività di team-building per aziende, residenze e concerti in dimore storiche e altri luoghi di interesse culturale.

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione

Eventi in evidenza