Pinacoteca di Brera Informazioni

Venere e Amore

Camillo Boccaccino

nel 1587 Lomazzo celebra in un sonetto la tela, vista a Milano presso i fratelli Speciano. Evidentemente è molto colpito da questa Venere che porge il seno a Amore, sofisticata nella posa ma vera nelle trasparenze dei veli e nella tenerezza delle carni. Poco esposta e con una storia complessa che la portò presso i duchi di Rutland a Belvoir Castle con un’attribuzione a Parmiglianino, è un vero capolavoro, coevo alla pala di Brera. L’occasione dei vederle vicine conferma Boccaccino protagonista della Maniera in Valpadana.

In prestito alla Pinacoteca di Brera dagli eredi di Ruggero Poletti – 2018.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Venere e Amore
AUTORE Camillo Boccaccino
DATA 1532 - 1537 circa
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
SALA XV
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0