Pinacoteca di Brera Informazioni

Polittico di San Luca

Andrea Mantegna

L’opera fu eseguita tra il 1453 e il 1454 per la cappella di San Luca in Santa Giustina a Padova, da dove giunse a Brera con le soppressioni napoleoniche. Si tratta di un polittico a scomparti con sfondi oro, costruito secondo una formula ancora legata alla tradizione medievale; tuttavia, Mantegna utilizzò lo schema arcaico per esprimere una sensibilità del tutto moderna, aggiornata sulle più avanzate ricerche prospettiche e influenzata dalle soluzioni elaborate da Donatello per l’altare della basilica di Sant’Antonio a Padova, uno dei capisaldi del linguaggio rinascimentale del nord Italia. Nonostante l’astratto fondo dorato, i personaggi del registro inferiore poggiano pertanto su un’unica pedana vista in scorcio, mentre quelli del registro superiore si impongono per lo straordinario effetto di solidità monumentale; l’effetto illusionistico complessivo doveva essere esaltato dalla cornice originale, andata perduta, certamente aggettante e costruita in modo da suggerire l’idea che le figure si affacciassero da una loggia ad arcate, posta in alto rispetto al punto di vista dello spettatore.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Polittico di San Luca
AUTORE Andrea Mantegna
DATA 1453 - 1454
MATERIA E TECNICA Tempera su Tavola
DIMENSIONI cm 177 x 230 complessivamente
INVENTARIO 176
SALA VI
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
1