Pinacoteca di Brera Informazioni

Crocifissione

Michele da Verona

Fu eseguito nel 1501 per il refettorio del monastero di San Giorgio in Braida a Verona su commissione di Niccolò Orsini, conte di Pitigliano, il cui stemma è visibile sulla colonna di destra: quest’ultimo era un capitano di ventura, divenuto governatore generale delle milizie venete nel 1495 e probabilmente desideroso di celebrare la propria ascesa sociale con la donazione di un dipinto ad un monastero cittadino. La scena è raffigurata come se si svolgesse su un palcoscenico inquadrato da pilastri e l’artista si sofferma a descrivere minuziosamente gli episodi che vi si svolgono, attardandosi sullo svenimento della Vergine, sugli sgherri che giocano ai dadi le vesti di Cristo o sulla conversione del centurione: il prevalere di questa interpretazione narrativa dell’evento stempera la drammaticità dell’insieme, che appare più scenografico che doloroso.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Crocifissione
AUTORE Michele da Verona
DATA 1501
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 335 x 720
INVENTARIO 1138 doppio
SALA VIII
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
1