Pinacoteca di Brera Informazioni

Natura morta con la fruttiera

Gino Severini

Severini, ricordando nelle sue Memorie, il periodo trascorso con la famiglia ad Aix-Les-Bains nel 1918, fornisce un’utile spiegazione per l’utilizzo di quel puntinato a piccoli cerchi ossessivamente regolari che appiattisce decorativamente lo spazio della natura morta: “avevo trovato dei muri tappezzati di una speciale carta da parati che mi piacque molto, e mi diede degli elementi utili per diversi quadri”.

All’espediente registico della natura morta racchiusa in un ovale con cornice, Severini aggiunge, non senza ironia, il cartiglio con la firma che si staglia contro la superficie della finta cornice. Comune ai suoi quadri del 1918 è la posizione dell’elemento principale, che calamita lo sguardo, della natura morta (in questo caso la fruttiera con tre pere), disposto sull’asse centrale e leggermente spostato verso l’alto.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Natura morta con la fruttiera
AUTORE Gino Severini
DATA 1918
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 61 x 72
INVENTARIO 5467
SALA X
Opera esposta
Donazione
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0