Pinacoteca di Brera Informazioni

Terzo giovedì serale Brera/Musica online

La Pinacoteca di Brera propone aperture serali ogni terzo giovedì del mese. In queste occasioni giovani musicisti, con la direzione artistico del Maestro Clive Britton, arricchiscono l’esperienza del museo con un repertorio musicale che illustra il legame tra la musica e le opere esposte, ma realizza anche esclusivi concerti d’inaugurazione o legati a momenti importanti della vita del museo.

Con la chiusura della Pinacoteca i musicisti hanno desiderato portare a casa vostra questo appuntamento realizzando questi video.

 

Programma

George Crumb – Vox Balenae

THE MERRY WIVES TRIO
The Merry Wives Trio è un ensemble che spazia dal repertorio da camera classico a quello contemporaneo, con un’attenzione particolare al connubio tra aspetto performativo e teatrale. Il trio fa il suo esordio al Piccolo Teatro Studio di Milano nel 2016, come protagonista della pièce “The Merry Wives of William”, scelto ad hoc per una co-produzione del Piccolo Teatro d’Europa e della compagnia scozzese Charioteer Theatre di Laura Pasetti, attrice e regista che si è formata e ha lavorato negli anni con Strehler, Castri e Vassilev. In questo importante debutto che ha dato il nome all’ensemble, le tre musiciste si cimentano contemporaneamente sul fronte musicale e teatrale, calandosi nei tre personaggi shakespeariani di Giulietta (flauto), Lady Macbeth (violoncello) e Desdemona (pianoforte). In questo divertissement surreale, che strappa risate nel mentre che rievoca le parole del Bardo, la musica – scritta su misura da Roberto Andreoni e ispirate a J. Dowland – è eseguita dal vivo, unita costantemente a mimo e recitazione in inglese. Lo spettacolo ha avuto repliche per il Festival Shakespeariano di Bari e alla Sala Umberto di Roma, qui con ottimo riscontro del pubblico e della critica: “Lo spettacolo è un riuscito lavoro sperimentale, che riesce bene a fondere l’atmosfera delle parole shakespeariane e la magia della musica classica. Parole e musica, sono questi i protagonisti dello spettacolo” (…) ”Le prove attoriali di Maria Calvo, Laura Faoro e Firmina Adorno convincono, pur dando il meglio di loro nelle parti musicali. L’uso della lingua inglese (è tutto in lingua originale) nei dialoghi è estremamente semplice e non risulta un limite per la messa in scena”. “L’esito finale è quello di un’opera ben architettata, dove l’omaggio a Shakespeare è evidente e estremamente stimolante, la recitazione, nel suo essere minimale, convince ed il tutto è legato in maniera sapiente dall’uso della musica classica. Un’ottima idea che incoraggia e sorprende, per un’operazione colta e che segna un filone da non sottovalutare.” Marco Baldari per Recensito La pièce ha vinto il Premio nazionale di teatro al femminile Bonacina 2016, II premio su 115 spettacoli in gara. Successivamente il trio Merry Wives debutta in concerto presso il Circolo Filologico Milanese nel 2017 con un programma che spazia da B. Martinu a G. Crumb, fino ai Sonetti di Shakespeare rivisitati da Roberto Andreoni dalla pièce “The Merry Wives of William”. Nel 2018 il trio si esibisce con successo in diretta radiofonica su Radio Popolare per Stratoclassica, invitato alla seconda puntata della rassegna “Novecento Italiano”, proponendo musiche rare di Ghedini e Bettinelli. Il programma è replicato con sold out presso la Casa Museo Boschi Di Stefano all’interno della rassegna “… senti questo!”, nuova formula di lezione – concerto in spazi d’arte a cura di Serate Musicali – Canone Inverso. Sempre nel 2018 il trio è selezionato per la residenza teatrale Carte Vive/Teatro in-folio 2018, per lavorare su un nuovo progetto di teatro musicale contemporaneo: Tre Sorelle da A. Cechov per la regia di L. Pasetti e le musiche R. Quindici.

 

Programma

Tre pezzi per clarinetto solo – Igor Stravinsky

Lorenzo Baldasso – Clarinetto

Musicista classico, contemporaneo e jazz, insegnante di clarinetto e sassofono. La sua versatilità gli permette di suonare diversi strumenti a fiato tra cui clarinetto, clarinetto basso, corno di bassetto, sassofono soprano, contralto e tenore. Sin dagli inizi è riuscito ad intraprendere parallelamente percorsi musicali diversi che gli hanno permesso di poter insegnare linguaggi musicali differenti.
Nel 2016 consegue il Diploma Accademico di I livello in clarinetto presso la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” con il punteggio 110/110 e successivamente nel 2018 il Diploma Accademico di II livello, presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano con la votazione di 110 e lode.
Partecipa ad importanti Masterclass di artisti quali Alessandro Carbonare, Paolo Beltramini, Shirley Brill e Karl Leister.
Parallelamente dal 2013 partecipa, sia come clarinettista che sassofonista, ad importanti festival di Jazz nazionali a Torino, Milano, Firenze, Roma, Agrigento e all’estero in Grecia, Lituania, Inghilterra,
Svizzera, Germania, Francia, Ungheria e Israele, grazie ad una stretta collaborazione con il pianista e polistrumentista Mauro L. Porro.
Membro di importanti formazioni jazzistiche tra le quali “Chicago Stompers”, “David Hermlin Trio” e “Hot Gravel Eskimos”.
Da ottobre 2016 ad oggi, è docente di clarinetto e sassofono presso KORE Associazione culturale per la
pedagogia steineriana.
Da ottobre 2018 inizia un’importante collaborazione come solista con Andrej Hermlin and his Swing Dance Orchestra che lo porta a calcare i più importanti palchi di Berlino e d’Europa come la Konzerthaus e la Kammermusiksaal della Berlin Philarmonie eseguendo il repertorio della Swing Era con particolare riferimento a Benny Goodman e Artie Shaw.
Nel luglio 2019 fa parte della Babelsberg Filmorchestra come clarinettista e sassofonista, per l’evento “Classic Open Air” a Berlino.
Nell’agosto 2019 è ospite al concerto di chiusura del 9° European Clarinet Festival e del 33° Camerino Music Festival intitolato “Il clarinetto nel mondo del Jazz”.
Da ottobre 2019 è docente di clarinetto e sassofono presso la Scuola di Musica MC di Milano.
Il 24 Novembre 2019, alla Berlin Philarmonie, partecipa come clarinetto solista, con Andrej Hermlin and his Swing Dance Orchestra, al tributo all’orchestra di Benny Goodman e al suo concerto tenutosi il 16 gennaio 1938 alla Carnegie Hall di New York.
Membro de “La BOUTIQUEPHONIE”, la prima agenzia di consulenza musicale in Italia specializzata nella musica jazz dei primi anni del 1900, nota con il nome di “Jazz Classico” o, ancor più, con quello delle sue celebri sottocategorie tra cui lo “Swing”, l’ “Hot Jazz” ed il “Dixieland Revival”.
Da febbraio 2020 è docente di Clarinetto Jazz per i Corsi Propedeutici di Jazz al Conservatorio “GiovanBattista Martini” di Bologna.

Explore the Pinacoteca di Brera collection

masterpieces artworks catalogue very high definition