Pinacoteca di Brera Informazioni

Testa di S. Ambrogio

Mosaicista dell'Italia settentrionale

Il frammento faceva parte del grande complesso musivo che decora la zona absidale della basilica di Sant’Ambrogio a Milano, da cui fu staccato tra il 1845 e il 1848 insieme a quelli con le figure di San Protaso (ora alle Civiche Raccolte d’Arte Antica, Castello Sforzesco), di San Martino e di un Accolito (ore nei Civici Musei di Brescia). Il restauratore, Giovanni Moro, rifece quasi interamente la superficie musiva, prelevandone alcune parti, fra cui questa testa.
I mosaici sono datati dalla critica all’epoca degli arcivescovi Tadone (860-868) e Ansperto (868-881), sia per l’uso delle scritte in greco che identificano i personaggi, sia per il forte accento bizantino del gruppo centrale.

 

 

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Testa di S. Ambrogio
AUTORE Mosaicista dell'Italia settentrionale
DATA Prima metà del IX secolo
TECNICA OPERA Mosaico
DIMENSIONI cm 35 x 27
INVENTARIO 7425
SALA XV
Opera esposta
Donazione
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0