Pinacoteca di Brera Informazioni
Ettore e Fernanda. Un’avventura Braidense
PINACOTECA DI BRERA

Via Brera, 28
20121 Milano
fax: +39 02 720 011 40
pin-br@beniculturali.it

Segreteria della direzione

Amedea Fariello
tel. +39 02 722 63 203

PRENOTAZIONI

www.vivaticket.it
tel. 02 92 800 361

Visita la Pinacoteca di Brera

18/6/2019 Pinacoteca di Brera, Sala della Passione

Ettore e Fernanda. Un’avventura Braidense

La stagione di Ettore e Fernanda – Presentazione del nuovo graphic novel di Paolo Bacilieri, edito da Coconino Press – Fandango.

Ettore e Fernanda. Un’avventura Braidense Orario: 18.00

Dove: Pinacoteca di Brera, Sala della Passione

Ingresso: ingresso libero

Intervengono
James M. Bradburne, Direttore generale della Pinacoteca di Brera
Paolo Bacilieri
Giuseppe Palumbo
Luca Baldazzi, Coconino Press

Ettore e Fernanda non è una storia d’amore come le altre, anzi per gli standard contemporanei non lo è affatto. Ma non c’è parola che possa descrivere meglio il rapporto, del tutto platonico, tra Modigliani, brillante direttore e storico dell’arte, e Wittgens, che avrebbe preso il suo posto a Brera. Come ultimo depositario di questa straordinaria eredità, condivido con loro l’emozione e l’impegno per il lavoro svolto, per le persone a cui è indirizzato e per i colleghi che restano accanto nella buona e nella cattiva sorte, un affetto che certe volte possiamo legittimamente chiamare amore. James M. Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera

Ettore e Fernanda è la storia di Ettore Modigliani, il direttore della Pinacoteca di Brera che caricò più di 900 capolavori dell’arte italiana su un piroscafo per portarli con un avventuroso viaggio alla grande mostra di Londra del 1930. E che fu in seguito allontanato dal regime e costretto al confino, per il suo antifascismo e per le sue origini ebraiche.
Ed è la storia di Fernanda Wittgens, la sua fedele assistente, che subentrò a Modigliani nel 1940 come direttrice di Brera, prima donna in Italia al vertice di un grande museo. E che salvò i capolavori d’arte da bombardamenti e razzie, venne poi incarcerata dai fascisti per aver aiutato famiglie ebree milanesi ad espatriare, guidò infine la grande opera di ricostruzione di Brera nel dopoguerra.

Nel graphic novel di Paolo Bacilieri la tutela del patrimonio artistico diventa uno straordinario romanzo d’amore e d’avventura. Sullo sfondo di Milano, della grande Storia e dell’orrore della guerra, le vite di Ettore e Fernanda: due persone votate all’Arte come “forma di difesa dell’umano” e “strumento di educazione del popolo”.

 
Un ringraziamento speciale, per il contributo alla realizzazione di questo volume, alla Fondazione Berti per l’arte e la scienza Onlus. Un progetto, “Ettore e Fernanda”, che prosegue la collaborazione della Pinacoteca di Brera con Paolo Bacilieri, cominciata lo scorso anno con l’albo “Era Brera”, nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le attività culturali dal titolo “Fumetti nei musei” che per la prima volta raccontava a fumetti la Pinacoteca di Brera attraverso varie epoche storiche: dagli Anni ’40 fino agli Anni 2000.

 
 

Potrebbe interessarti anche:

BreraStories – Grazie Maestro
 
Francobollo – 210° Pinacoteca di Brera
 
Grazie Maestro!

Condividi

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione