Pinacoteca di Brera Informazioni
Brera e la guerra

Brera e la guerra

QUANDO

10/11/2009 > 21/03/2010



SALA

XV



ORARI

8.30 -19.15 da martedì a domenica
(la biglietteria chiude 45 minuti prima)
Chiuso il lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre



INFORMAZIONI

Segreteria
t 02.72263204-203
segreteria.artimi@arti.beniculturali.it

Marina Gargiulo
t 02.72263268

mgargiulo@arti.beniculturali.it
Paola Strada
t 02.72263262
pstrada.artimi@arti.beniculturali.it



ATTIVITÀ EDUCATIVE

un sabato al mese, visita guidata gratuita
max. 25 persone
tel. 02.72263219 – 262



Brera e la guerra

Le vicende della Pinacoteca di Brera, durante il primo e il secondo conflitto mondiale, non sono mai state analizzate. In occasione del Bicentenario della sua fondazione una mostra fotografica narra di quegli anni, i più drammatici della sua storia, che coinvolsero anche le maggiori istituzioni museali milanesi.

Brera e la guerra

Il 27 maggio 1915, pochi giorni dopo l’entrata in guerra dell’Italia la Pinacoteca di Brera venne chiusa al pubblico. Tuttavia i dipinti non furono spostati.

In seguito alla disfatta di Caporetto nell’ottobre del 1917, la politica di tutela del patrimonio artistico cambiò radicalmente. Le opere più notevoli, non solo di Brera, ma della Lombardia tutta, nell’inverno e nella primavera del 1918 furono trasferite a Roma.

Milano, Pinacoteca di Brera: la ricostruzione, le colonne dei Saloni Napoleonici e i lucernari terminati
Milano, Pinacoteca di Brera: la ricostruzione, le colonne dei Saloni Napoleonici e i lucernari terminati

Le fotografie, di cui molte proposte qui per la prima volta, documentano quegli avvenimenti drammatici. Un corredo visivo che permette già ad un primo sguardo di percepire l’enorme differenza fra le due guerre: la prima, conflitto di trincea, la cui eco giungeva nelle città solo attraverso i tragici bollettini dei soldati morti in postazioni lontane, la seconda che coinvolse con le sue tragiche incursioni aeree anche le città e i civili.

Appena scoppiata la guerra, il 10 giugno 1940, la Sovrintendenza mise immediatamente in atto il trasferimento delle opere più importanti della Pinacoteca di Brera e dei maggiori istituti lombardi in edifici privi di pericoli e in località protette.

Condividi

La collezione online/ 614 opere online