Pinacoteca di Brera Informazioni

Ritratto di Marta Bonnard

Pierre Bonnard

Insieme a Vuillard, Denis, Roussel e Sérusier fondò il movimento dei Nabis (in ebraico, profeti) che partendo dall’insegnamento di Gauguin reagivano all’impressionismo con una pittura più meditata, per certi versi religiosa, netta nei colori disposti a campi definiti sulla tela. Egli si distinse tuttavia dal resto del gruppo per la sua rinuncia a un linguaggio fatto di simboli e di rievocazioni mitologiche, cui preferì una pittura che fosse espressione della realtà concreta e quotidiana e che trovasse ispirazione sopratutto all’interno della vita familiare. Ne è prova esemplare questo Ritratto di Marta Bonnard, la cui datazione oscilla tra il 1917 e il 1925 e che, pur rievocando le donne sedute ai caffè dei pittori impressionisti, è dipinto con un tono particolarmente intimo e dimesso.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Ritratto di Marta Bonnard
AUTORE Pierre Bonnard
DATA 1917-1925
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 79 x 50
INVENTARIO 5459
SALA X
Opera non esposta
Donazione IN PRESTITO 10/09/2016 > 08/01/2017 Tempo reale tempo della realtà. Gli orologi di Palazzo Pitti dal XVIII al XX secolo
Galleria d’arte di Palazzo Pitti

Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0