Pinacoteca di Brera Informazioni

Ritratto di Antonio Navagero

Giovan Battista Moroni

L’iscrizione “CUM BERGOMI PRAETURAM SUSTINERET M.D.LXV” permette di identificare l’effigiato con Antonio Navagero, podestà di Bergamo nel 1565, che volle celebrare con il ritratto l’ottenimento della carica e dunque la propria ascesa sociale. L’opera è ufficiale per l’uso del formato quasi a figura intera desunto dagli state-portraits di Tiziano e per il sontuoso abito che contraddistingue il ruolo di Navagero, ma ha anche una dimensione privata per l’acuto studio psicologico e la posa spontanea.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Ritratto di Antonio Navagero
AUTORE Giovan Battista Moroni
DATA 1565
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
TECNICA OPERA olio su tela
DIMENSIONI cm 115 x 90
INVENTARIO 334
SALA XIX
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0