Pinacoteca di Brera Informazioni

Ritratto di Antonio Navagero

Giovan Battista Moroni

Il protagonista, ritratto a figura intera, si appoggia a un basamento dove si legge “CUM BERGOMI PRAETURAM SUSTINERET M.D.LXV”: la frase consente di identificare il personaggio con Antonio Navagero, che resse la carica di podestà di Bergamo nel 1565 e che volle celebrare così la propria ascesa politica. L’iconografia è quella consacrata dalla tradizione veneziana per la ritrattistica ufficiale, in cui il soggetto appare a figura intera e indossa gli abiti distintivi del suo ruolo; il carattere istituzionale del dipinto, tuttavia, è contraddetto sia dall’atteggiamento spontaneo sia dallo sguardo cordiale e schietto del personaggio raffigurato.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Ritratto di Antonio Navagero
AUTORE Giovan Battista Moroni
DATA 1565
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 115 x 90
INVENTARIO Reg. Cron. 334
SALA XIV
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0