Pinacoteca di Brera Informazioni

Natura morta

Giorgio Morandi

Il dipinto, noto anche con il titolo di Natura morta metafisica con la squadra è tra i più celebri dell’artista, riprodotto innumerevoli volte ed emblematico della limitata produzione metafisica di Morandi. L’invenzione compositiva e i raffinati rapporti tonali che giocano su una tavolozza quasi monocroma ne fanno un indubbio capolavoro; gli oggetti sono ridotti a forme archetipiche e primarie e i piani intersecati  tra loro attraverso un gioco di ombre e di linee contraddicono l’apparente accenno di tridimensionalità. Forse il dipinto più vicino a De Chirico che Morandi abbia mai dipinto, probabilmente da collegarsi all’incontro tra i due artisti avvenuto a Roma nell’agosto del 1919. La Natura morta entrò in Pinacoteca nel 1976 con il primo gruppo di opere di Emilio e Maria Iesi, che lo acquisirono negli anni Trenta dalla galleria Barbaroux di Milano.

 

 

 

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Natura morta
AUTORE Giorgio Morandi
DATA 1919
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 56,5 x 47
INVENTARIO 5083
SALA X
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0