Pinacoteca di Brera Informazioni

Madonna con il Bambino e Sant’Antonio da Padova, il beato Alberto di Villa d’Ogna e un offerente

Giulio Campi

Il dipinto giunto a Brera nel 1811 a seguito delle soppressioni napoleoniche, proviene dalla chiesa di San Mattia a Cremona. Per quel che attiene la committenza dell’opera è probabile che sia stata realizzata per volontà della Compagnia dei Brentadori (portatori di vino) che fin dal 1493 aveva indicato nel Beato Alberto il proprio protettore; la presenza del Beato è del tutto rara: giunto a Cremona dalla Val Seriana, dove era nato nel 1214, ed entrato nell’ordine domenicano, alla sua morte era stato sepolto nella chiesa di San Mattia. E’ probabile che il committente inginocchiato a sinistra fosse dunque appartenente a quella Compagnia.
Dal punto di vista stilistico si può notare come gli angioletti e il paesaggio richiamino il linguaggio di Altobello Melone.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Madonna con il Bambino e Sant’Antonio da Padova, il beato Alberto di Villa d’Ogna e un offerente
AUTORE Giulio Campi
DATA 1525 - 1530
MATERIA E TECNICA Olio su Tavola
DIMENSIONI cm 250 x 148
INVENTARIO 134
SALA XVIII
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
0