Pinacoteca di Brera Informazioni

Il giardino

Massimo Campigli (Max Ihlenfeldt)

Concluso il soggiorno parigino, durante il quale fu corrispondente per il “Corriere della Sera” e frequentò il gruppo dei cosiddetti “Italiens de Paris” (Savinio, Gino Severini, Giorgio de Chirico, Filippo De Pisis), nel 1931 Campigli giunse a Milano, dove approfondì il processo di stilizzazione formale avviato nel corso del decennio precedente.
Esemplare del periodo milanese, Il giardino è una delle opere più famose dell’artista, permeato da un’atmosfera sospesa e magicamente incantata e abitato da figure trasformate in pure geometrie, nelle quali gli esiti delle ricerche di Picasso e dei cubisti si arricchiscono di suggestioni dall’arte primitiva ed etrusca.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Il giardino
AUTORE Massimo Campigli (Max Ihlenfeldt)
DATA 1936
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 73 × 92
INVENTARIO 5058
SALA X
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
1