Pinacoteca di Brera Informazioni

Crocifissione

Bramantino (Bartolomeo Suardi)

Il dipinto è documentato a Brera dal 1806 ma la provenienza e la collocazione originaria restano ignote. Si è ipotizzato che la tela provenisse da Santa Maria di Brera, e quindi fosse entrata in Pinacoteca direttamente, oppure dal duomo di Milano, dove, secondo alcuni, sarebbe stata esposta per un breve periodo prima di essere tolta per la sua iconografia poco ortodossa: in questo caso la sua esecuzione sarebbe connessa ai movimenti di riforma religiosa circolanti a Milano nel primissimo Cinquecento, diffusi nelle cerchie vicine ai nuovi dominatori francesi e al maresciallo Giangiacomo Trivulzio.
Altre ipotesi, infine, vorrebbero la tela commissionata direttamente a Bramantino dallo stesso Trivulzio, già committente dell’artista per i cartoni del ciclo di arazzi dedicato ai Mesi (ora ai Musei Civici del Castello Sforzesco). L’opera rappresenta uno dei capolavori dell’artista, densa di riferimenti simbolici oggi non del tutto chiariti.

Scarica l'immagine ad alta risoluzione TITOLO Crocifissione
AUTORE Bramantino (Bartolomeo Suardi)
DATA 1510 - 1525 circa
MATERIA E TECNICA Olio su Tela
DIMENSIONI cm 372 × 270
INVENTARIO Reg. Cron. 981
SALA XV
Opera esposta
Condividi
Potrebbero interessarti anche opere:
Dello stesso autore Dello stesso periodo Nella stessa sala espositiva

Scopri la collezione della Pinacoteca di Brera

Capolavori Catalogo delle opere Altissima definizione
1